Qualifica dei prefabbricati presso il ministero

Sul sito del Servizio tecnico centrale del Consiglio superiore dei lavori pubblici www.cslp.it è visibile la “procedura per la qualificazione e la vigilanza relative alla produzione di elementi costruttivi prefabbricati in c.a. e c.a.p.”.

La procedura è riferita ai prodotti non ricadenti nell’ambito della marcatura CE obbligatoria, quindi esclude quanto previsto nel Dm 14/01/2008 al caso a) del punto 11.1.

Per ottenere o rinnovare i depositi in serie dichiarata e controllata è necessario presentare apposita istanza di qualificazione per i fabbricanti di componenti prefabbricati.

Questi produttori dovranno conseguire l’Attestato di qualificazione previsto al punto 4.1.10.1 del Dm 14/01/2008 presentando, oltre ai documenti relativi al processo di produzione in fabbrica, la certificazione del “sistema di gestione della qualità che sovrintende al processo di fabbricazione”.

Chi non avesse un sistema qualità certificato secondo ISO 9001 e intendesse produrre anche “manufatti occasionali” dovrà provvedere a certificare il controllo di produzione in fabbrica per tale attività, che potrà agevolmente ottenere con ABICert.