tunnel_1090

Il paragrafo 11.3 della norma EN 1090-2 descrive le tolleranze funzionali in termini di deviazioni geometriche accettate, in funzione di due diverse opzioni:

  1. valori tabulati di cui al paragrafo 11.3.2 e per l’esattezza i valori tabulati descritti nell’appendice D.2;
  2. valori alternativi richiamati al paragrafo 11.3.3;

Il paragrafo 11.3.3 della norma EN 1090-2 descrive il ricorso a parametri alternativi:

  • per strutture saldate e per i componenti non saldati, le classi richiamate dalla norma EN ISO 13920;
  • la classe C per la lunghezza e le dimensioni angolari;
  • la classe G per la rettilineità, la planarità e il parallelismo;

In altri casi, per una dimensione d, è permessa una deviazione permessa + ∆ uguale al maggiore di d/500 o 5 mm.

Functional_tolerancespersito

2.1

2.1_parte_2

2.2

2.2_parte_2

2.3

2.4

2.5

2.6

2.6_parte_2

2.7

2.7_parte_2

2.8

2.8_parte_2

2.9

2.10

2.10_parte_2

2.11

2.11_parte_2

2.12

2.12_parte_2

2.13

2.14

2.14_parte_2

2.15

2.16

2.16_parte_2

2.17

2.17_parte_2

2.17_parte_3

2.18

2.19

2.20

2.20_parte_22.21

2.21_parte_2

2.22

2.23

2.23_parte_2

2.24

2.24_parte_2

2.25

2.25_parte_2

2.26

2.27

2.28