Certificati
ISO 9001:2015 - ISO 14001:2015
Certificato
ESCO
Certificato
ISO 45001:2018
Ricerca Certificati

PREFABBRICATI DI CALCESTRUZZO (sistema 2+)

Hai bisogno di un preventivo? Vuoi più informazioni?

COSTRUISCI CON NOI IL TUO PREFABBRICATO!

Scopri gli obblighi di marcatura CE per i prefabbricati di calcestruzzo (sistema 2+)

Per i prefabbricati di calcestruzzo come travetti, muri di sostegno, pannelli da parete

 

TRAVETTI

Obbligo di Marcatura CE “TRAVETTI”.

A partire dal 1° gennaio 2011 l’impiego nelle opere dei TRAVETTI PER SOLAI è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE. E questo in accordo con la direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n.246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti i travetti per solaio. Sia precompressi che tralicciati! Indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia. Purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 15037-1:2008. Norma relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – solai a travetti”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2010 ed è obbligatoria dal 1° gennaio 2011. Lo schema di attestazione e di conformità previsto per la Marcatura CE è il 2+, che prevede l’ispezione e il rilascio di certificato da parte di un ente notificato.

MURI DI SOSTEGNO

Obbligo di Marcatura CE “MURI DI SOSTEGNO”.

Già a partire dal 1° gennaio 2011 l’impiego nelle opere dei MURI DI SOSTEGNO PREFABBRICATI IN CLS è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura Ce. E questo in accordo con la direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Successivamente a partire dal 1 luglio 2013 con l’entrata in vigore del Regolamento (UE) 305/2011 “CPR” (Construction Products Regulation) – Prodotti da Costruzione – che abroga la Direttiva 89/106/CEE “CPD” viene ribadito l’obbligo di marcatura CE, diventa obbligatoria la Dichiarazione di Prestazione DoP che va a sostituire la Dichiarazione di Conformità già prevista dalla direttiva 89/106. Ciò vale per tutti i MURI DI SOSTEGNO PREFABBRICATI IN CLS, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 15258:2008, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – muri di sostegno” che è entrata in vigore il 1° gennaio 2010 ed è obbligatoria dal 1° gennaio 2011.

PANNELLI DA PARETE

Obbligo di Marcatura CE “PANNELLI DA PARETE” La norma riguarda elementi prefabbricati da parete, realizzati con calcestruzzo normale o alleggerito, destinati a essere utilizzati in pareti esterne e/o in partizioni. A partire dal 1° maggio 2010 l’impiego nelle opere dei PANNELLI DA PARETE è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti i pannelli da parete e pannelli a doppia lastra, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 14992:2007, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – pannelli da parete”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2008 ed è obbligatoria dal 1° maggio 2010.

PLINTI PER FONDAZIONE

Obbligo di Marcatura CE “PLINTI PER FONDAZIONE” La norma specifica i requisiti di elementi prefabbricati da fondazione realizzato con calcestruzzo armato per strutture di edifici secondo la UNI EN 14992:2007. La norma riguarda inoltre la terminologia, i criteri prestazionali, le tolleranze, le proprietà fisiche e aspetti particolari inerenti il trasporto e la messa in opera. A partire dal 1° gennaio 2009 l’impiego nelle opere dei PLINTI PER FONDAZIONE è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti i plinti per fondazione, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata UNI EN 14991:2007, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – plinti per fondazione”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2008 ed è obbligatoria dal 1° gennaio 2009

SCALE

Obbligo di Marcatura CE “SCALE” La norma fornisce le specifiche per i materiali, la produzione, le proprietà, i requisiti e i metodi di prova di scale monolitiche prefabbricate di calcestruzzo e di elementi prefabbricati di calcestruzzo (per esempio scalini singoli) utilizzati per realizzare scale di calcestruzzo armato e/o precompresso. A partire dal 1° gennaio 2009 l’impiego delle opere di SCALE è possibile soltanto se queste sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la direttiva 89/196/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutte le scale, indipendentemente da quali siano le loro destinazioni d’uso e la loro tipologia, purché rientri nella norma Europea armonizzata EN 14843:2007, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – scale”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2008 e obbligatoria dal 1° gennaio 2009.

GARAGE PREFABBRICATI DI CALCESTRUZZO

Obbligo di Marcatura CE “GARAGE PREFABBRICATI DI CALCESTRUZZO” La norma specifica i requisiti per garage di calcestruzzo armato realizzati con elementi monolitici o composti da elementi singoli a tutta dimensione. A partire dal 1° marzo 2008 l’impiego nelle opere di GARAGE PREFABBRICATI DI CALCESTRUZZO è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti i garages prefabbricati di calcestruzzo, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 13978-1:2005, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati di calcestruzzo – garage prefabbricati di calcestruzzo” che è entrata in vigore il 1° marzo 2006 ed è obbligatoria dal 1° marzo 2008.

ELEMENTI SCATOLARI (*)

Obbligo di Marcatura CE “ELEMENTI SCATOLARI” La norma riguarda elementi scatolari di sezione rettangolare, di varie dimensioni, generalmente utilizzati nella realizzazione di condotte sotterranee e generalmente realizzati in fabbrica con calcestruzzo normale o alleggerito. Non si applica a elementi realizzati con calcestruzzo aerato autoclavato né a elementi armati prefabbricati realizzati con calcestruzzo alleggerito a struttura aperta. A partire dal 1° gennaio 2011 l’impiego nelle opere di ELEMENTI SCATOLARI è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti gli elementi scatolari, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 14844:2008, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – elementi scatolari”, che è entrata in vigore il 1° agosto 2009 ed è obbligatoria dal 1° agosto 2010.

TRAVI DA PONTE

Obbligo di Marcatura CE “TRAVI DA PONTE” La norma riguarda gli elementi strutturali prefabbricati di calcestruzzo, armato e precompresso, realizzati in fabbrica e destinati a essere utilizzati nella costruzione di ponti stradali, ferroviari e pedonali. A partire dal 1° febbraio 2009 l’impiego nelle opere di TRAVI DA PONTE è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutte le TRAVI DA PONTE, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 15050:2007, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – travi da ponte”, che è entrata in vigore il 1° febbraio 2008 ed è obbligatoria dal 1° febbraio 2009.

ELEMENTI LASTRE PER SOLAI (PREDALLES)(*)

Obbligo di Marcatura CE “ELEMENTI LASTRE PER SOLAI PREDALLES” A partire dal 1° gennaio 2011 l’impiego nelle opere di ELEMENTI LASTRE PER SOLAI (PREDALLES) è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti gli elementi lastre per solai (Predalles), indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 13747:2010, relativa all’impiego di “Prodotti in calcestruzzo – elementi lastre per solai (Predalles)”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2011 ed è obbligatioria dal 1° agosto 2011.

LASTRE ALVEOLARI (*)

Obbligo di Marcatura CE “LASTRE ALVEOLARI” La norma specifica i requisiti e i criteri prestazionali di base delle lastre alveolari prefabbricate realizzate con calcestruzzo armato o precompresso. La norma tratta anche le terminologie, le tolleranze e le proprietà fisiche, i metodi di prova e gli aspetti particolari inerenti il trasporto e la costruzione. La norma fornisce inoltre i criteri per la Marcatura CE dei prodotti. A partire dal 1° dicembre 2010 l’impiego nelle opere di LASTRE ALVEOLARI è possibile soltanto se queste sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutte le lastre alveolari, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 1168:2009, relativa all’impiego di “Prodotti in calcestruzzo – Lastre alveolari”, che è entrata in vigore il 1° dicembre 2009 ed è obbligatoria dal 1° dicembre 2010.

ELEMENTI STRUTTURALI LINEARI (TRAVI E PILASTRI)

Obbligo di Marcatura CE “ELEMENTI STRUTTURALI LINEARI” La norma specifica i requisiti, i criteri prestazionali di base e la valutazione di conformità degli elementi prefabbricati lineari realizzati con calcestruzzo armato o precompresso, impiegati nella costruzione di strutture di edifici e di altre opere di ingegneria civile, a eccezione dei ponti. A partire dal 1° gennaio 2008 l’impiego nelle opere di ELEMENTI STRUTTURALI LINEARI è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti gli elementi strutturali lineari, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 13225:2006, relativa all’impiego di “Prodotti in calcestruzzo – elementi strutturali lineari”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2008 ed è obbligatoria dal 1° gennaio 2008.

ELEMENTI NERVATI PER SOLAI (TRAVI Π)

Obbligo di Marcatura CE “ELEMENTI NERVATI PER SOLAI” La norma specifica i requisiti, i criteri prestazionali di base e la valutazione di conformità degli elementi nervati prefabbricati realizzati con calcestruzzo armato o precompresso, impiegati in pavimentazioni o coperture. A partire dal 1° marzo 2009 l’impiego nelle opere di ELEMENTI NERVATI PER SOLAI è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti gli elementi nervati per solai, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 13224:2007, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – elementi nervati per solai”, che è entrata in vigore il 1° marzo 2008 ed è obbligatoria dal 1° marzo 2009.

ELEMENTI SPECIALI PER COPERTURE (*)

Obbligo di Marcatura CE “ELEMENTI SPECIALI PER COPERTURE” La norma specifica i requisiti, i criteri prestazionali di base e la valutazione di conformità degli elementi prefabbricati speciali per coperture realizzati con calcestruzzo armato o precompresso, impiegati nella costruzione di edifici, con o senza funzione di separazione rispetto alla resistenza al fuoco. La norma tratta anche la terminologia, la tolleranza, le proprietà fisiche, i metodi di prova e gli aspetti inerenti il trasporto e la costruzione dell’opera. A partire dal 1° maggio 2011 l’impiego nelle opere di ELEMENTI SPECIALI PER COPERTURE è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti gli elementi speciali per coperture, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 13693:2009, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – elementi speciali per coperture”, che è entrata in vigore il 1° maggio 2010 ed è obbligatoria dal 1° maggio 2011.

LASTRE PER PAVIMENTAZIONE DI STALLE

Obbligo di Marcatura CE “LASTRE PER PAVIMENTAZIONE DI STALLE” La norma specifica i requisiti delle lastre realizzate con calcestruzzo armato o precompresso, impiegati nella pavimentazione di stalle. La norma tratta anche gli aspetti inerenti la valutazione della conformità. A partire dal 1° gennaio 2010 l’impiego nelle opere di LASTRE PER PAVIMENTAZIONE DI STALLE è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti gli elementi scatolari, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 12737:2007, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – elementi scatolari”, che è entrata in vigore il 1° gennaio 2009 ed è obbligatoria dal 1° gennaio 2010.

PALI DI FONDAZIONE

Obbligo di Marcatura CE “PALI DI FONDAZIONE” La norma specifica la terminologia, i requisiti, i criteri prestazionali, i metodi di prova e la valutazione della conformità dei pali di fondazione prefabbricati di calcestruzzo, realizzati in fabbrica e destinati a essere utilizzati in edifici e opere di ingegneria civile. A partire dal 1° agosto 2009 l’impiego nelle opere di PALI DI FONDAZIONE è possibile soltanto se questi sono in possesso della Marcatura CE, in accordo con la Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione”, recepita in Italia dal DPR 21.04.1993 n°246 e successive modifiche e integrazioni. Ciò vale per tutti i pali di fondazione, indipendentemente da quali siano la loro destinazione d’uso e la loro tipologia, purché rientranti nella norma Europea armonizzata EN 12794:2008, relativa all’impiego di “Prodotti prefabbricati in calcestruzzo – pali di fondazione”, che è entrata in vigore il 1° agosto 2008 ed è obbligatoria dal 1° agosto 2009.

ANTENNE E PALI

ANTENNE E PALI I pali sono strutture circolari snelle in calcestruzzo precompresso fissate rigidamente al piede. La sezione circolare ha diversi vantaggi: 1) buona resistenza alla corrosione; 2) migliore resistenza e durata in quanto la forza applicata dal vento si distribuisce uniformemente in tutte le direzioni; 3) sicurezza elettrica.

    GermanEnglish